Suggerimenti per cancellare la cache DNS su Windows

Semplici passaggi per svuotare la cache DNS in Windows 11 (e versioni precedenti di Windows)

Potrebbe essere necessario svuotare la cache DNS in caso di problemi con la connessione a Internet. Nell’articolo in basso, è stato mostrato il metodo completo per svuotare la cache DNS su Windows 11, ma gli stessi passaggi possono essere applicati anche in Windows 10, Windows 8.1 e versioni precedenti di Windows.

Analogamente ai browser Internet, i file cache delle precedenti ricerche DNS (Domain Name System) nella cache DNS possono essere archiviati anche dai sistemi operativi.

Nella cache DNS vengono memorizzati gli indirizzi IP dei server Web che contengono i siti Web visitati da te negli ultimi tempi. Quando l’utente accede per la prima volta a una pagina Web, i file della cache DNS del sito Web vengono archiviati dal sistema operativo. Per eseguire le richieste future più rapidamente, gli indirizzi IP e altri record DNS vengono memorizzati nella cache da Windows.

Sebbene il traffico sia così elevato, il carico sul server DNS viene ridotto dall’esecuzione della memorizzazione nella cache del DNS. I file della cache DNS continueranno a rispondere alle richieste di contenuto senza passare attraverso il server DNS finché non saranno non validi.

Non appena la cache DNS risulta essere obsoleta o danneggiata, può causare errori e falle di sicurezza. Di conseguenza, se riscontri problemi con la connessione a Internet, ottenendo errori come l’errore 404 a causa di un nome di sito o host spostato, non in grado di accedere a siti particolari, in questi casi potresti voler eliminare la cache DNS.

Potresti anche voler svuotare la tua cache DNS in modo da impedire che il comportamento di ricerca venga tracciato poiché i criminali informatici possono indovinare la cronologia del tuo browser utilizzando i dati memorizzati nella cache DNS. Inoltre, puoi anche evitare lo spoofing DNS e proteggere le tue informazioni private o sensibili, come le credenziali di accesso, svuotando la cache DNS.

Metodo per eseguire uno svuotamento DNS

  • Apri “Esegui” premendo i tasti “Windows+R” tutti insieme.

  • Digita “CMD” nella finestra di dialogo Esegui, quindi premi contemporaneamente i tasti “Ctrl + Maiusc + Invio” che apriranno il “prompt dei comandi elevato”.

  • Digita “ipconfig /flushdns” nella finestra del prompt dei comandi, quindi premi il tasto Invio. Non appena esegui questo comando, i file della cache DNS verranno cancellati e ripristinerà anche la cache del resolver DNS.
  • Al termine, chiudi il prompt dei comandi.

Si spera che l’articolo sopra ti abbia aiutato a svuotare la cache DNS su Windows 11 o anche se stai lavorando su Windows 10, Windows 8.1. Se non hai eseguito l’attività finora ma hai problemi con la connessione a Internet, dovresti assolutamente farlo eseguendo attentamente ogni passaggio precedente per sbarazzarti dei problemi.