Come rimuovere Qsearch il dirottatore dal Mac

Qsearch: Guida dettagliata alla disinstallazione

Qsearch è un’applicazione di dirottamento del browser progettata esclusivamente per i computer Mac. Quando questo pezzo software indesiderato entra con successo nel dispositivo di destinazione, si collega al browser e può contaminare tutte le app di navigazione più utilizzate, inclusi Google Chrome, Safari e Mozilla Firefox.

Sebbene non sia pericoloso come altre forme di minacce per PC, non è comunque consigliabile averlo sul tuo Mac a lungo. Subito dopo essersi intrufolato nei sistemi informatici, sostituisce il motore di ricerca predefinito con qsearch.cc o analytics.qsearch.cc con l’obiettivo di reindirizzare le ricerche degli utenti a siti Web predefiniti.

Qsearch compie diversi atti scortesi:

Qsearch cambia anche la home page, l’indirizzo della nuova scheda e altre parti del browser dirottato che aiuta l’intruso a svolgere attività dannose come la pubblicità di materiale canaglia tramite annunci pop-up, la fornitura di risultati di ricerca manipolati e il reindirizzamento a portali web affiliati.

Il motivo per cui è classificato come un dirottatore è perché dirotta l’app di navigazione e altera i loro mezzi predefiniti senza il permesso degli utenti. Quando lo strumento di ricerca principale viene sostituito con uno falso, viene utilizzato di default ogni volta che vengono eseguite richieste di ricerca da parte degli utenti. Per questo motivo, a volte, le vittime possono ottenere risultati di ricerca e informazioni fuorvianti.

Sicuramente non riceverai alcun vantaggio da Qsearch poiché l’app non è progettata per questo. Anche se alcuni degli intrusi basati su browser forniscono alcune utili funzionalità come l’accesso rapido ai siti social più diffusi (ad es. Twitter, Facebook, Youtube), è solo un mezzo per attirare il massimo numero di utenti affinché utilizzino l’app approvata e mantengano sul sistema.

Inoltre, Qsearch potrebbe attivare reindirizzamenti discutibili verso portali Web piuttosto non sicuri e persino carichi di malware. Quando questo pezzo di software indesiderato entra nel tuo Mac, dovresti essere molto cauto, altrimenti potresti essere indirizzato a una pagina pericolosa ed esporre il tuo computer a un virus ransomware mortale o a un cavallo di Troia.

Un’altra cosa che questo famigerato dirottatore dovrebbe fare è raccogliere informazioni non personali degli utenti relative alle loro abitudini di navigazione, esperienza e cronologia. Tali dati in genere contengono siti Web principalmente visitati, segnalibri salvati, collegamenti su cui si è fatto clic e altre informazioni applicabili condivise con terze parti per ottenere entrate ancora maggiori.

Questi dettagli possono quindi essere utilizzati per generare annunci pubblicitari personalizzati, quindi gli utenti avranno maggiori probabilità di fare clic su di essi. Tuttavia, stai lontano da queste pubblicità in quanto potrebbero essere collegate a siti Web non sicuri e concentrati subito sulla rimozione di Qsearch dal Mac.

Distribuzione di applicazioni indesiderate:

Secondo gli esperti di sicurezza, il motivo principale per cui i browser hijacker e altri PUP riescono a entrare silenziosamente nei dispositivi del computer è la disattenzione stessa dell’utente. In genere, questi pezzi software indesiderati vengono diffusi insieme ad altre app gratuite che possono essere scaricate da siti Web non sicuri e di terze parti.

Invece di eseguire il download e l’installazione manuali, scegli sempre il metodo di installazione Personalizzato o Avanzato per controllare, tenere traccia di tutti i tuoi download e annullare gli oggetti che non sono necessari o che sollevano solo un po’ di dubbio.

Un altro metodo che piace molto agli sviluppatori PUP è l’inserimento di contenuti dubbi in collegamenti ipertestuali o annunci pop-up. Non appena si fa clic su tale contenuto, viene attivato il reindirizzamento a una pagina Web contaminata o talvolta avvia anche il processo di download del programma dannoso o dell’app.

Stai lontano da tutti i siti dall’aspetto sospetto il più lontano possibile per evitare spiacevoli conseguenze e disinstalla Qsearch dal Mac prima che causi ulteriori problemi di navigazione.

Offerta speciale (Macintosh)

Si consiglia agli utenti di Mac OS di eseguire qui lo scanner suggerito per scansionare e rilevare tutte le voci dannose sul proprio computer per pulirlo facilmente.

Una volta che noti l’infezione, dovresti procedere alla sua rimozione il prima possibile. Il problema è che il malware può rilasciare i propri file in varie posizioni e quindi rimuoverlo manualmente potrebbe essere difficile per te. Pertanto, ti consigliamo di utilizzare uno strumento antivirus affidabile per rimuovere automaticamente l’infezione informatica.

Se desideri comunque eseguire il processo di rimozione da solo, sei libero di farlo, ma ti avvertiamo che l’eliminazione di alcuni file potrebbe causare problemi. Inoltre, non puoi garantire che tutti i resti vengano rimossi in questo modo.

Ecco i passaggi manuali completi:

Sbarazzati dell’applicazione Qsearch

Prima di procedere, è necessario forzare l’uscita dai processi in background del malware:

  • Aprire la cartella dell’applicazione,
  • Vai a Utilità,

  • Fare doppio clic su Monitoraggio attività,

  • Cerca lì i processi sospetti e forza l’uscita,

  • Torna di nuovo alla cartella Applicazione,
  • Trova la voce dannosa e spostala nel Cestino.

Elimina i file correlati

Dopo aver eliminato i processi in background, controlla i piccoli file di configurazione, noti come file .PLIST che contengono varie informazioni sulle impostazioni in quanto potrebbero impedire la rimozione del virus:

  • Selezionare Vai> Vai alla cartella,

  • Accedere a /Libreria/Application Support e fare clic su Vai o premere Invio,
  • Nella cartella Application Support, controllare le voci sospette ed eliminarle,
  • Ora, inserisci le cartelle /Library/LaunchAgents e /Library/LaunchDaemons allo stesso modo ed elimina tutti i file .plist correlati.

Rimuovere elementi di accesso e profili

L’infezione Qsearch potrebbe creare elementi di accesso e profili per dominare il sistema. Dovresti rimuoverli guardando le icone e i nomi che gli assomigliano:

  • Vai su Preferenze e clicca su Account,
  • Seleziona Elementi di accesso ed elimina tutto ciò che appare sospetto,
  • Successivamente, vai su Preferenze di Sistema> Utenti e gruppi,
  • Trova profili e rimuovi tutti i profili indesiderati nell’elenco.

Modo istantaneo e automatico per rimuovere Qsearch

Se hai seguito i passaggi precedenti nell’ordine corretto, il tuo Mac dovrebbe essere pulito dalle infezioni. Ma, come abbiamo detto in precedenza, non puoi mai assicurarlo. Inoltre, i passaggi manuali richiedono molto tempo. Per ottenere una rimozione istantanea e automatica, ti consigliamo di utilizzare una soluzione professionale, in cui è necessario utilizzare alcuni antivirus affidabili che controllano file e processi sospetti e forniscono la loro rimozione automatica.

La domanda è quale software di sicurezza utilizzare, poiché ce ne sono molti, e su quale strumento fare affidamento poiché esistono anche varie app indesiderate nello spazio che affermano falsamente di fare lo stesso, ma in realtà vengono utilizzate per azioni dannose. Per facilitare questa selezione, ti consigliamo di utilizzare Combo Cleaner. È un’applicazione di utilità completa per Mac, in grado di rimuovere qualsiasi tipo di infezione da virus, inclusi adware, browser hijacker, trojan e così via.

Lo strumento può funzionare da solo per la protezione del sistema e per la loro ottimizzazione. Pertanto, avresti una buona scelta per utilizzarlo come software di sicurezza che funziona sia per la protezione del Mac che per l’ottimizzazione del sistema in un’unica tuta. Per aiutarti, abbiamo menzionato di seguito la guida su come scaricare/installare il programma e utilizzarlo per rimuovere Qsearch e i relativi componenti.

  • Fare clic sotto il collegamento di download per scaricare Combo Cleaner,
  • Una volta dopo il download, vai alla sezione download e trova il file combocleaner.dmg lì dentro,
  • Fare doppio clic su di esso per aprirlo ed eseguire la sua installazione completando i passaggi di installazione,
  • Al momento dell’installazione, trascinare e rilasciare il programma all’interno della sezione Applicazione e aprirlo facendo clic sull’icona del programma,

  • Combo Cleaner aggiorna automaticamente il database di rilevamento dei virus in quel momento e il software è pronto per l’uso,
  • Ora, apri il programma,
  • Selezionare Avanzate, fare clic su Scansione> Avvia scansione,

  • Una volta completato il processo di scansione, mostra il rapporto di scansione che mostra file dannosi,

  • Basta fare clic sul pulsante “Rimuovi tutte le minacce” per rimuoverle.

Sbarazzati di estensioni e altri file del browser

Infine, assicurati di rimuovere l’estensione del browser e di pulire il tuo browser web da cookie e altri avanzi. Di seguito, puoi trovare una guida passo passo per rimuovere i componenti relativi a Qsearch da Chrome, Firefox e Safari.

Google Chrome

Elimina estensioni pericolose:

  • Apri il menu di Chrome (fai clic sui tre punti verticali nell’angolo in alto a destra),
  • Seleziona Altri strumenti> Estensioni,
  • Nella finestra aperta, nell’elenco delle estensioni installate, trova quelle sospette e rimuovile facendo clic sul pulsante Rimuovi.

Cancella cache e dati web:

  • Fare clic su Menu e selezionare Impostazioni,
  • Vai su Privacy e sicurezza e seleziona Cancella dati di navigazione,
  • Selezionare Cronologia di navigazione, Cookie e altri dati del sito, nonché Immagini e file memorizzati nella cache.
  • Fare clic su Cancella dati.

Modifica pagina iniziale:

  • Vai al Menu e seleziona Impostazioni,
  • Verifica la presenza di file sospetti nella sezione di avvio,
  • Fare clic su Apri una pagina specifica o un insieme di pagine e fare clic sui tre punti per trovare l’opzione Rimuovi.

Metodo opzionale:

Se il problema persiste, ripristina completamente Chrome. Vai al menu di Chrome, seleziona Impostazioni, scorri verso il basso per trovare Avanzate e individua la sezione Ripristina e ripulisci lì, fai clic su Ripristina le impostazioni ai valori predefiniti originali, quindi e infine conferma con Ripristina impostazioni.

Mozilla Firefox

Rimuovi estensioni pericolose:

  • Vai al menu del browser (le tre linee orizzontali in alto a destra della finestra),
  • Scegli componenti aggiuntivi, controlla i plug-in indesiderati al loro interno e rimuovili,

Modifica pagina iniziale:

  • Apri Menu e scegli Opzioni,
  • Vai alla sezione Home e inserisci il sito preferito che vuoi aprire ogni volta che apri il browser.

Cancella cookie e dati del sito:

  • Fare clic su Menu e selezionare Opzioni,
  • In Privacy e sicurezza, fare clic su Cookie e dati del sito,
  • Fare clic su Cancella dati quindi,
  • E selezionare Cookie e dati del sito, nonché Cache Web Content e Pres Clear.

Metodo opzionale:

Gli utenti che hanno problemi con la rimozione di Qsearch possono ripristinare completamente Firefox. Vai al menu del browser, fai clic su Guida e scegli Informazioni sulla risoluzione dei problemi, fai clic su Aggiorna Firefox…. Nella sezione Dai a Firefox una messa a punto e conferma l’azione facendo clic sul pulsante Aggiorna nella finestra pop-up mostrata.

Safari

Rimuovere le estensioni indesiderate:

  • Fare clic su Menu e selezionare Proprietà,
  • Scegli estensioni,
  • Cerca le estensioni sospette nell’elenco e seleziona quindi e fai clic su Disinstalla.

Cancella cookie e dati del sito:

  • Fare clic su Safari > Cancella cronologia….,
  • Selezionare Cancella> Tutta la cronologia,
  • Conferma con Cancella cronologia.

Metodo opzionale:

Ripristina il browser se questi metodi non sono fruttuosi. Per farlo, apri Safari> Preferenze, vai alla sezione Avanzate e seleziona la casella di controllo Mostra menu Sviluppo nella barra dei menu, fai clic sul menu Sviluppo, quindi e infine fai clic su Svuota cache.

Offerta speciale (Macintosh)

Si consiglia agli utenti di Mac OS di eseguire qui lo scanner suggerito per scansionare e rilevare tutte le voci dannose sul proprio computer per pulirlo facilmente.